REGISTRO DI CARICO E SCARICO

Finché non verranno emanate le nuove regole collegate al nuovo sistema di tracciabilità in fase di studio al Ministero dell’Ambiente   attualmente rimane invariato l'obbligo di tenuta dei registri di carico e scarico dei rifiuti per tutti i soggetti precedentemente obbligati. Viene definitivamente chiarita a livello nazionale (in Provincia di Bolzano è già così da molto tempo!)  l’esclusione per i produttori iniziali di rifiuti non pericolosi che non hanno più di 10 dipendenti (che rimangono comunque soggetti per i rifiuti pericolosi).

L’obbligo di conservazione dei registri di carico e scarico passa da cinque a tre anni.